Home » Il Gruppo » News » News » 2022 » Nuovi investimenti per una maggiore richiesta di trasporti intermodali

Nuovi investimenti per una maggiore richiesta di trasporti intermodali

Transmec sta ampliando il proprio hub intermodale in Europa per tenere il passo con il rapido aumento della richiesta dei servizi intermodali . 

Diciassette viaggi “roundtrip” ogni settimana dal terminal privato Intermodal Vest ad Oradea, Romania, circa il triplo rispetto ai numeri dell’inizio 2021.

La risposta da parte dei proprietari della società Intermodal Vest, una joint venture tra Transmec e P&O Ferrymasters, è stata quella di investire per aumentare la capacità del terminal.

L’ampliamento prevede ulteriori 19.000 mq di parcheggio per aumentare la capacità dei rimorchi, l’acquisto di un quarto reach stacker e un altro trattore portuale per la movimentazione dei rimorchi.

In partnership con P&O Ferrymasters, Transmec ha già investito oltre 6,5 milioni di Euro per lo sviluppo dell’hub intermodale e l’ampliamento della flotta, che conta oggi 600 mezzi.

Danilo Montecchi, CEO di Transmec Group ha dichiarato: ”Siamo molto orgogliosi del nostro hub Intermodal Vest e continueremo ad investire in questo progetto per assicurarne lo sviluppo ed essere in grado di soddisfare la sempre crescente richiesta per questa tipologia di servizio.”

I servizi consolidati di Transmec in jointventure con P&O Ferrymasters includono oggi un terzo viaggio roundtrip settimanale per Zeebrugge, introdotto per rispondere alla richiesta del mercato per una linea sicura con il Regno Unito. Anche il servizio bisettimanale per Piacenza e i viaggi di ritorno da Lodz sono ancora operativi. 

I servizi del terminal includono anche linee private per Herne e Stoccarda in Germania e si prevede l’introduzione prima dell’estate di una terza linea per Bettembourg in Lussemburgo.