Home » Il Gruppo » News » News » 2020 » Brexit: nuovi accordi doganali per gli scambi commerciali UE-Regno Unito

Brexit: nuovi accordi doganali per gli scambi commerciali UE-Regno Unito

Transmec è pronta a gestire le procedure doganali per i futuri scambi tra l'UE e il Regno Unito e al contempo intende collaborare con i clienti per coordinare le azioni necessarie ad interpretare correttamente la nuova situazione.

Indipendentemente dal fatto che venga trovata un’intesa commerciale Regno Unito-UE, dal 1 ° gennaio entreranno in vigore nuovi accordi doganali e tutti i clienti dovranno fornire informazioni aggiuntive per ogni spedizione.

Misure adottate da Transmec


  • Status di ricevitore / speditore autorizzato per tutte le filiali in Italia e nel Regno Unito, il che significa che potete nominare Transmec come vostro agente per una gestione doganale più rapida e semplice. Consigliamo il conferimento del mandato con procura alla nostra azienda, affinché Transmec possa direttamente gestire le vostre operazioni doganali.
  • Teams dedicati alle procedure doganali, che supportano tutte le nostre filiali, presso la sede principale di Campogalliano (MO) e nel Regno Unito.
  • Autorizzazione alla custodia temporanea delle merci (TST) in tutti i nostri magazzini in Italia, che consente di immagazzinare merci extra UE fino a 90 giorni prima di essere vincolate a una procedura doganale.
  • Autorizzazione allo stoccaggio temporaneo esterno (ETSF) presso i nostri magazzini nel Regno Unito: queste aree di sdoganamento permettono di ridurre al minimo i ritardi in quanto le procedure possono essere gestite senza transitare attraverso le complicazioni e i possibili ritardi dei porti d’ingresso in UK.
  • Autorizzazione a magazzino doganale permanente nelle filiali di Campogalliano e Milano in Italia.
  • Transmec Italia e Transmec UK sono entrambi certificati AEO (Operatore Economico Autorizzato), compreso l’AEOF per il Regno Unito.
  • Tutte le altre filiali Transmec in Europa collaborano con agenzie doganali di fiducia dedicate e sono in grado di organizzare formalità doganali complete per i clienti.

Azioni che gli esportatori devono intraprendere

Per tutti i bookings export tra l'UE e il Regno Unito Transmec vi chiederà la trasmissione elettronica di una fattura che contenga quanto segue:

  • Numero EORI del mittente
  • Numero EORI del destinatario
  • Una descrizione completa della merce inviata
  • Valore e termini di spedizione che dovranno anche indicare se lo sdoganamento è prepagato o deve essere considerato a carico del destinatario
  • Tariffa / Tipologia merce / Codici HS
  • Peso lordo totale

Prepariamoci a collaborare e a ridurre al minimo eventuali disservizi: grazie per comunicarci queste informazioni per ogni spedizioni da adesso in avanti.

Se i dettagli della spedizione, compreso il numero dei colli, peso e volume, non sono presenti sulla fattura, questi devono essere mostrati su una distinta del contenuto separata (packing list).

Grazie per il vostro aiuto. Eventuali aggiornamenti saranno comunicati quando riceveremo ulteriori dettagli dal governo dell'UE o del Regno Unito.